Confronto del lordo dei dividendi elargiti da Apple, IBM e Microsoft

In questo post vengono mostrati gli andamenti, anno dopo anno dei dividendi rilasciati da tre aziende americane nel settore della tecnologia: Apple, IBM e Microsoft.

Quando si confrontano dati finanziari tra azioni diverse è bene farlo mantenendo la coerenza settoriale e territoriale. Non è un bene confrontare i dividendi di Apple con quelli di Nestlè per due motivi:

  • Apple è nel settore della tecnologia mentre Nestlè è nel settore dei beni di consumo;
  • Apple è un’azienda americana mentre Nestlè è un’azienda svizzera.

Di seguito viene mostrato il valore, in dollari, dei dividendi lordi per stock. La valutazione è stata fatta per i dieci anni precedenti al corrente, cioè per gli anni che vanno dal 2010 al 2019.

Slide1
Figura 1. Dividendi lordi per gli stock: Apple, IBM e Microsoft nel periodo 2009-2019

Come si può notare IBM è l’azienda che elargisce il dividendo più alto di tutti e che, storicamente, ha iniziato a dare i dividendi prima di Apple.

Tra le tre aziende la più lineare nella ascesa dell’incremento del dividendo risulta essere Microsoft, nonostante sia lo stock che paga meno fra tutti. L’incremento calmo e costante è sicuramente indice di buona gestione dei capitali, mentre gli andamenti di incremento o decremento aggressivo sono da ritenersi associabili a una gestione caotica/avventata dei capitali disponibili. Nessuna delle tre aziende presenta degli incrementi repentini a parte Apple nei suoi primi due anni di emissione dividendi. Questo però è attribuibile a una prima fase in cui le stabilizzazioni gestionale e del management dei dividendi possono essere del tutto fisiologiche. Quello ha molto più valore è il regime operativo, non quello iniziale.

Qui di seguito viene mostrata un’immagine che mette a confronto i prezzi di chiusura storici delle tre aziende.

Slide3
Figura 2. Prezzi di chiusura dei tre stock in analisi nel periodo 2009-2019

Come si può notare da Figura 2 l’azienda IBM viene valutata poco relativamente a Apple e Microfost, nonostante conferisca il migliore dividendo tra le due. Questo è attribuibile al fatto che il mercato, specialmente negli ultimi anni, vede a più ampio potenziale aziende come Apple e reputa a scarso potenziale di crescita un’azienda come IBM. Ciò è sicuramente confermato dai prezzi delle tre aziende relativamente al loro valore contabile, il quale allo stato attuale è:

  • P/B Apple circa 12.7
  • P/B Microsoft circa 10.8
  • P/B IBM circa 4.8

In questo scenario IBM è l’azienda con il più basso prezzo per valore contabile, con il più basso costo ad azione ma con il più alto dividendo a share. Uno scenario di questo tipo porterebbe l’attenzione verso IBM solo nel caso in cui si credesse che il business di IBM fosse destinato a esplodere almeno da qui a 5 anni. Questo aspetto viene valutato dall’analisi dei piani di business di IBM e non può purtroppo essere estratto dai soli dati finanziari. I valori non tangibili delle aziende alle volte ne muovo il prezzo e uno dei motivi per cui Apple ha una valutazione così alta del proprio valore contabile può essere attribuibile al potenziale che il mercato vede nel brand.

Tuttavia si nota come l’incremento YoY (Year over Year) dei dividendi non segua lo stesso trend e che sia in netta stagnazione per IBM da un paio di anni. Qui di seguito viene riportato l’incremento YoY dei dividendi per le tre aziende negli ultimi 5 anni.

Slide2
Figura 1. Cambio YoY deiividendi lordi per gli stock: Apple, IBM e Microsoft nel periodo 2014-2019

Come si può notare, da un paio di anni, IBM sta mettendo un freno alla crescita dei dividendi mentre Apple sembra mantenere una promessa del 10% circa di incremento in media ogni anno. Microsoft sembra in netta stabilizzazione sul 10% di incremento anche se nella media degli ultimi 5 anni è lo stock vincente.

 

Autore: Andrea

PhD student | Biomedical Engineer | Telemedicine | Telerehabilitation | Investor

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...